G A L L E R I A

 

 

I Solisti del Covent Garden

 

 

L'ensemble dei Solisti del Covent Garden è formato da musicisti della Royal Opera House, una delle orchestre più famose al mondo. Sotto la direzione del violinista Vasko Vassilev l’ensemble si presenta in diverse formazioni, in base al programma da interpretare, partecipando a numerosi festival internazionali, in Europa e nel mondo.

 

Nel 1995 i Solisti del Covent Garden hanno debuttato nella prestigiosa Wigmore Hall londinese interpretando brani di Mozart e Beethoven sotto la direzione del Maestro Bernard Haitink e, hanno quindi intrapreso un’entusiasmante percorso artistico coronato da grandi successi di pubblico ed elogi dalla critica.

 

I programmi dei Solisti del Covent Garden spaziano da brani conosciuti di musica da camera a trascrizioni di brani di Mahler, del quartetto “La morte e la fanciulla” di Schubert, “Till Eulenspiegel” di Strauss (trascritta per cinque musicisti), e la versione originale di “L’idillio di Sigfrido” di Wagner per 13 musicisti.

 

Sotto la direzione di Vasko Vassilev, i Solisti hanno collaborato con direttori, compositori e artisti di livello mondiale, tra cui Bernard Haitink, Placido Domingo, Pamela Nicholson, Jaz Coleman, Paco Peña e con Murray Perahia nell’interpretazione del Quintetto per piano di Schumann, adattato per orchestra da camera e diretto da Valery Gergiev.

 

Il direttore Bernard Haitink, nominato Presidente dei Solisti, continua a contribuire allo stile interpretativo dell’orchestra, che si può definire una perfetta combinazione di virtuosismo e sensibilità artistica.

 

I Solisti del Covent Garden collaborano anche con il balletto e i coreografi del Royal Ballet, avvicinandosi a generi come il tango, il flamenco e  il folk.

 

Per la BMG/Conifer, hanno inciso il quintetto “La Trota”, ottenendo riscontri positivi da critica e pubblico.

 

Il repertorio dei Solisti di Covent Garden è stato appositamente progettato per dimostrare le straordinarie capacità performative dei suoi singoli membri, nonché la loro facilità di utilizzo di un vasto spettro di stili musicali, collaborando anche con chitarristi rock, musicisti elettronici ed esecutori etnici.

 

I Solisti del Covent Garden si esibiscono regolarmente alla Royal Opera House e in tournee in tutto il mondo. 


Vasko VASSILEV

  

Il violinista e direttore Bulgaro Vasko Vassilev è primo violino

della Royal Opera House dal 1993.

 

Nasce a Sofia nel 1970 e inizia a suonare il violino a 5 anni.

Studia al conservatorio di Mosca, si trasferisce quindi a

Londra dove studia alla Guildhall School of Music and Drama

  e al Royal College of Music. Vincitore di numerosi concorsi internazionali tra cui

nel 1987 il “Jacques Thibaud” a Parigi, nel 1988 il “Carl Flesch” a Londra e nel 1989

il “N. Paganini” a Genova. Dall’età di 19 anni, oltre a suonare come solista in vari

recital e concerti in Europa e in Asia, suona primo violino nelle maggiori

orchestre inglesi quali London Symphony Orchestra, Philharmonia e la London

Philharmonic Orchestra. Diventa quindi “super solista” alla Lyon Opera House a 21

anni e primo violino della Royal Opera House a 23 anni, posizione che mantiene

tutt’ora. Vasko Vassilev è anche frequentemente solista con l’orchestra, oltre che

dal 2005, direttore e produttore creativo della Royal Opera House.

 

Vasko Vassilev tiene masterclass al Royal College of Music, al Trinity College of

Music di Londra e al Conservatorio di Castellon in Spagna.

 

È Direttore Artistico dei Solisti del Covent Garden.

 

Vasko Vassilev ha un violino Girolamo Amati del 1708.

 


V I D E O 



P R O G R A M M I 

Download
Programmi Covent Garden Soloists.pdf
Documento Adobe Acrobat 112.4 KB