G A L L E R I A    I M M A G I N I


Joachim JOUSSE

Riconosciuto come uno dei direttori francesi più brillanti della sua generazione,

Joachim Jousse ha vinto nel 2006 il Concorso internazionale di direttore assistente dell’Orchestre National de France all’unanimità di giuria e orchestra, ricevendo in questa occasione i complimenti del maestro Kurt Masur e divenendo quindi suo assistente principale per tre stagioni.

Dal 2003 viene invitato da Pierre Boulez al Festival di Lucerna per assisterlo durante la preparazione dei diversi concerti. Boulez ha espresso la sua ammirazione per il « suo grande talento come direttore d’orchestra, per il suo lavoro impegnato e devoto ».

La carriera internazionale di Joachim è cominciata nel 2000 alla direzione dell’Orchestra sinfonica della Radio olandese che ha diretto sia in Francia e all’estero.

 

Nel 2006 Joachim Jousse è stato nominato direttore musicale dell’Orchestra Les Voyages Extraordinaires e dal 2008 anche dell’Ensemble Chronochromie con cui studia il repertorio del XX secolo.

Nel 2010 Joachim Jousse ha tenuto il suo primo concerto negli Stati Uniti, alla guida della Orchestra Vermont Mozart Festival. Invitato a dirigere il concerto di apertura ha riportato un grande successo di pubblico e unanime plauso dell’orchestra.

 

In Italia ha diretto la Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, la Filarmonica di Bologna e l’orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova. Nel 2012 ha diretto l’Orchestra del Mediterraneo con il pianista Ivo Pogorelich.

 

Jousse ha accompagnato diversi solisti internazionali tra cui Shlomo Mintz, Sarah Nemtanu, Anna Tifu, Kristof Barati, Jean-Claude Pennetier, Georges Pludermacher, Jean-Philippe Lafont, Uran Urtnasan-Cozzoli, Sylvia Hwang, Anna Kasyan, Géraldine Casey, Ivo Pogorelich, etc.

 

Joachim Jousse ha ricevuto numerosi premi: entrato a 16 anni al Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi ha ottenuto 5 Primi Premi, ha vinto il Concorso Dautremer nel 1999 e due anni più tardi il concorso di direzione d’orchestra di Radio France-Montpellier.

Allievo di Vitaly Kataev, David Robertson, Peter Eötvös e Jorma Panula, ha approfondito la sua formazione in Olanda, Germania e Svizzera.

Joachim Jousse è stato insignito della laurea all’Académie des Beaux-Arts dell’Istituto di Francia per il suo lavoro sulla musica francese

 

www.jousse.com


V I D E O