G A L L E R I A  I M M A G I N I 


Matteo MESSORI

Matteo Messori, bolognese, è clavicembalista, organista, clavicordista e direttore e ha al suo attivo una trentina di incisioni discografiche. 

Ha dapprima studiato Organo e Contrappunto presso il conservatorio della sua città, diplomandosi cum laude. È stato successivamente allievo per il clavicembalo Clavicembalo del rinomato clavicembalista, organista, direttore e cantante Sergio Vartolo, con cui, sempre cum laude, ha conseguito presso il conservatorio di Venezia. È stato vincitore del primo premio al concorso nazionale di clavicembalo di Pesaro. Si esibisce da anni come solista in Europa e America, tra cui degno di nota il recital solistico ella gloriosa Thomaskirche di Lipsia.

 

Come direttore dell’ensemble 'Cappella Augustana' ha debuttato incidendo il primo tributo sonoro interamente dedicato alla musica sacra del maestro di cappella a Dresda e organista della Thomaskirche di Lipsia, Vincenzo Albrici (1631-1690/96), per l'etichetta svedese Mvsica Rediviva. Attualmente Matteo Messori sta dirigendo l'ensemble nella prima incisione integrale mai realizzata degli opera omnia di Heinrich Schütz (1585-1672) per l'etichetta olandese Brilliant Classics. Sono stati già incisi diciannove dischi con le Symphoniae sacrae I & II, le Cantiones sacrae, i due libri di Kleine geistliche Concerte, i Madrigali, la Weihnachtshistorie, l'Auferstehungsshistorie, le Passioni, due dialoghi evangelici e le Sette Parole di Cristo in croce, i Musicalia ad Chorum sacrum e le Musikalische Exequien.

 

Il suo approccio all’interpretazione della musica di Bach unisce l’imprescindibile stile cantabile di matrice italiana ai risultati delle più recenti acquisizioni scientifiche (musicologiche e organologiche) della Bach-Forschung. La sua registrazione della terza parte della Clavierübung di Johann Sebastian Bach su tre organi storici bachiani in Germania Centrale ha ottenuto il riconoscimento '5 de Diapason' dalla rivista francese Diapason. Di prossima uscita in qualità di solista su diversi clavicembali e di concertatore con l'ensemble 'Cappella Augustana', l'Arte della Fuga, l'Offerta musicale, l'incompleta Fuga BWV 1080/19. e le Variazioni canoniche su Vom Himmel hoch da komm' ich her BWV 769 (queste ultime eseguite sull'organo Trost di Waltershausen, 1724). Al clavicordo comparirà a breve nel film Sul nome B.A.C.H..

 

Ha diretto l'Orchestra da Camera di Stato della Repubblica di Belarus presso la Filarmonica di Minsk e il primo allestimento italiano in forma scenica dell'oratorio romano di Händel La Bellezza ravveduta. Alla Filarmonica di Cracovia dirigerà Capella Cracoviensis, con l’organico originale utilizzato da Bach, nell’Oratorio di Natale nel dicembre 2010.

Per il Bach-Jahrbuch 2010 ha pubblicato uno studio sul fenomenale clavicembalo con pedaliera fatto costruire verosimilmente da Bach per il Collegium musicum di Lipsia dall’organaro Zacharias Hildebrandt.

È docente di Organo e Clavicembalo presso il conservatorio di Bergamo.

 

 

 

www.matteomessori.com/


V I D E O